Via Margherita di Savoia 109

89044 Locri (RC)

Lun-Ven 8:30-18:30

Sabato 8:30-12:00

Lun-Ven 8:30-18:30

Sabato 8:30-12:00

+39 0964369267

info@calabriasolution.com

Via Margherita di Savoia 109

89044 Locri (RC)

MARKETING CREATIVE: 5+1 CONSIGLI PRATICI PER LA VOSTRA CAMPAGNA DI NATALE

Il periodo di Natale è quasi alle porte, e con esso, numerose opportunità per i brand di connettersi con il proprio pubblico. Inoltre, questo periodo è ancora più importante per il mondo digitale.

Le aziende e i brand hanno una grande opportunità, soprattutto, nel breve periodo: quello di evitare di passare inosservati, devono catturare l’attenzione!!!

attenzione
Bisogna catturare l’attenzione

Vediamo le 5 strategie consigliate

Ho pensato di racchiudere in 5+1 semplici consigli alcune idee che ho maturato nella mia attività lavorativa e che in alcuni casi ho anche sperimentato personalmente:

  • Incrociare le campagne nei diversi canali social;
  • Organizzare una sessione di shopping con livestreaming;
  • Approfittare dei format degli Influencer;
  • Creare un calendario dell’avvento;
  • Annunci di natale su youtube;

1. Incrociare le campagne nei diversi canali social

Canali social

Da marzo, i consumi sui social network sono aumentati in modo significativo, in particolare, del 30% in Italia secondo Comscore. Questa tendenza ha confermato l’ascesa di piattaforme come TikTok – che ha stabilito un record nel primo trimestre del 2020 con 315 milioni di download – o Twitch, con 5 miliardi di ore viste nel secondo trimestre del 2020.

Tutto questo ci porta inevitabilmente alla necessità di lanciare campagne su diversi social network allo stesso tempo, per ottenere maggiore visibilità e guidare il traffico verso le conversioni a una landing di vendita o di raccolta contatti.

2.Organizzare una sessione di shopping e livestreaming

Shopping online

Lo shopping tramite livestreaming è uno dei formati più popolari. Ciò rappresenta una grande opportunità per i brand, come già avviene in Cina, dove si svolgono questo tipo di sessioni. All’interno di queste sessioni, il pubblico ha la possibilità di esplorare i prodotti e acquistarli ma soprattutto ha la possibilità di interagire

Solo nel 2019, questo tipologia di evento ha generato un fatturato di 53,4 miliardi di euro nel Paese asiatico e, secondo iResearch, nel 2020 dovrebbe raggiungere i 115 miliardi di euro. Questi streamings, hanno già attirato aziende come L’Oréal, Tmall, Swarovski e Dior grazie anche all'”utilizzo” di diversi influencer.

3.Approfittare dei format degli influencer

Nel corso della loro carriera all’interno dei social network, i creatori di contenuti hanno sviluppato format propri, come la “Caccia al tesoro” sul canale di Corinne Mantineo, le “recensioni” dei prodotti sportivi di I Bomber o la serie ‘Amici vs. Nemici’ di Charlotte M. 

Tutti questi personaggi hanno un rating più alto rispetto al resto dei video che pubblicano sui loro canali; questo li rende molto appetibili per tutti quei brand che vogliano aumentare la loro visibilità e, quindi, il proprio tasso di engagementt.

Inoltre, quest’attività è facilmente integrabile all’interno del proprio piano editoriale che se ben programmato e gestito permetterà di raggiungere il pubblico in modo originale!!!

A Natale, alcuni dei formati più noti sono i ‘vlogmas’ – i blog giornalieri durante le festività natalizie -, quelli relativi all’addobbo festivo o gli ‘outfit e look’ consigli per questo periodo dell’anno.

4. Creare un Calendario dell’Avvento

Sempre più brand scommettono sulla creazione di un calendario dell’avvento fisico per pubblicizzare alcuni dei loro prodotti. La creatività non ha fine, per cui si potrebbe pensare di farne uno nei social network e dare libero sfogo alla creatività, integrando concorsi e attività con influencer che riescono ad attrarre utenti al profilo del brand.

instagram
Immagine presa da Instagram

È quello che ha fatto l’americana Nordstrom, puntando su una collezione di Céline Dion per presentare il primo giorno del calendario. Alcuni post comprendevano idee creative come la ricetta di un cocktail, un ‘flashback’ alle passate edizioni della rivista aziendale o un video con i ‘coriandoli’.

5. Annunci di Natale su YuoTube

Youtube
Immagine YouTube

Perché YouTubeYouTube è il secondo social network più utilizzato con 2 miliardi di utenti, dopo Facebook (2,5 miliardi).La sua crescita si è rafforzata in concomitanza con l’inizio del primo lockdown; posizionandosi come la rete più utilizzata rispetto all’anno precedente, secondo Comscore.

Questo ci dimostra la popolarità e la portata di YouTube, soprattutto per gli utenti tra i 19 e i 44 anni (Censis).

Pertanto, più che mai, un’adeguata strategia di “pubblicità” sulla piattaforma può aiutare i brand a incrementare le vendite di questo Natale e a raggiungere la visibilità sul proprio target di riferimento.

In breve, quest’anno, quando la concorrenza digitale è al culmine, la chiave è differenziarsi e attrarre traffico verso il canale di vendita online. Per questo, la combinazione di video, social network e influencer è essenziale per raggiungere questo obiettivo e chiudere l’anno con risultati ottimali.

+1. La verità nascosta del mondo social!!!

Immagine Social

In realtà il segreto che sta alla base di qualsiasi strategia di marketing è nel cercare di stabilire una relazione umana tra noi, ovvero l’azienda, e il nostro cliente.

Spesso quando siamo online ci dimentichiamo che dall’altra parte non c’è solo un cliente da conquistare ma c’è soprattutto una persona che ha dei sentimenti e delle emozioni.

Ribadisco sempre ai miei clienti imprenditori con cui collaboro che per sviluppare il loro marketing online sia necessario “umanizzare” l’azienda e tutti i suoi processi cercando di essere più umani possibile!!!

Questo lo si può fare creando una forte emozione con il proprio target; in questo modo le persone si avvicineranno di più all’azienda e l’acquisto di prodotti e servizi sarà solo una logica conseguenza!!!

Forse questa può essere una leva strategica per combattere le grandi economie di scale che appartengono ai grandi Big del commercio di oggi, come ad esempio Amazon!!!

Ti faccio una domanda: sicuramente hai degli amici che magari stanno lontano dalla tua città, però la voglia di stare insieme a loro dettata da una forte empatia, da un forte sentimento di affetto reciproco ti spinge anche a prendere l’auto o il treno e spendere soldi solo per stare qualche giornata insieme a loro per spassartela!!!!

Bene, perché l’hai fatto? Perché hai deciso di spendere dei soldi che magari ti potevi risparmiare per le prossime vacanze?

La risposta probabilmente sarà: “perché siamo amici, volevamo stare insieme e il solo pensiero di stare insieme non ci ha fatto nemmeno pensare ai soldi”

Pensa se questo accadesse tra un’azienda e un suo cliente?

Io dico che il cliente sarebbe disposto ad acquistare sotto il negozio di casa o nel negozio della propria città anche se costasse di più!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.